11 giugno 2007

Una lettera per Angelo del 31 maggio 2007

Data: giovedi, 31 maggio 2007, 01.58
Pisa


Ciao Angelo,
ti scrivo la prima lettera di tante.
Voglio scriverti spesso.

E spero di farlo nel migliore dei modi.
Non sono molto bravo a scrivere ma voglio scriverti.
Raccontarti di tutti i miei pensieri.
Per raccontarti di me, di te, di mamma e papa, di Lello.
Per raccontarti di noi tutti insieme.
Per lasciare traccia di noi.
Seppur piccola ed insignificante.

Per rivivere con te i nostri felici e spensierati momenti trascorsi insieme.
Per raccontare delle nostre vacanze, delle nostre avventure, dei nostri progetti.
Per scriverti ancora una volta.

So che non potrai rispondere.
Dal luogo, o dal non luogo in cui ti trovi non potrai rispondere alle mie lettere.
Ma so con certezza che giungeranno a te.
Da qui.
So che ti giungeranno le lettere che ti scrivero.
Anche se fisicamente non mi e dato di conoscere l'indirizzo ed il luogo in cui ti trovi.

Io ti scrivero sempre.
Come sempre il tuo nome e l'amore e l'affetto che provo per te resteranno nel mio cuore.
Come il tuo nome restera sempre stampato sul mio cuore, nella mia mente ed in tutte le giornate che mi restano da vivere.

So inoltre con certezza che presto ci rivedremo.
E sara bellissimo poterti riabbracciare.





Volevo almeno abbracciarti un ultima volta.
Ma la velocita con cui si sono verificati gli eventi non ce lo ha permesso.

Sei andato via di improvviso.
Non ci hai dato il tempo nemmeno di salutarti.
Non mi hai dato nemmeno il tempo di salutarti.

Sarebbe stato bello poterti riabbracciare.
Stringerti a me e augurarti buon viaggio.
Posare la mia mano dietro la tua testa, e, guradandoti negli occhi con fermezza ed orgoglio, ricordarti il nostro saluto...forza e onore.
"mi raccomando .... in gamba!"


Non ho avuto questo privilegio.

Ti scrivero.
E presto, con molta umilta pubblichero tutte le lettere a te dedicate.
Perche tu non sia dimenticato nell'oblio del tempo.
Perche chi ti ha conosciuto possa rivivere le mie stesse emozioni vissute accanto a te.
Affinche anche chi non ti ha conosciuto possa conoscere te.
Perche l'affetto, l'onesta e la sincerita che ci hai donato nel tuo breve passaggio su questa terra, possa essere donato attraverso queste umili parole a chi leggera queste righe.


Hai lasciato un vuoto incolmabile.
Un vuoto che colmeremo solo quando saremo nel tuo stesso punto di non ritorno.
Un vuoto che non sara piu tale quando anche noi un giorno, non troppo lontano del nostro percorso terreno, ci riuniremo a te.

Nessun commento:

Posta un commento

Per te

Ricordarti bambino ... Testo in lingua originale Here I go out to sea again The sunshine fills my hair And dreams hang in the ai...