5 febbraio 2008

Gli invisibili... ed i ciechi....

Per pensare anche a chi soffre.
Non siamo soli al mondo.

La nostra sofferenza e' nulla al confronto.

Nel nostro piccolo possiamo fare molto.
Pensare a loro.
Quando mangiamo.
Quando dormiamo.
Quando stiamo bene.
E quando stiamo male.
Male da morire.


Piangere anche per loro.
Perche anche loro sono noi.
E noi loro.

Pensare che dobbiamo far bastare quello che abbiamo.
Far bastare il nostro cibo all' essenziale per vivere.
Perche c'e al mondo chi non ha nulla.
Chi al mondo ha meno di nulla.
E non vive.
Morire di fame ...


Neanche la forza per versare una lacrima.


Vorrei che chiunque provasse a non mangiare per giorni ...
Proverebbe, forse, solo una minima parte di quello che provano loro ...

Provate.

Andare li.
In mezzo a loro.
Per vedere.






Solo riflessioni.
Sulle contraddizioni.

E' vedere, ascoltare e sentire cio che ci circonda.









Vedere gli invisibili ...
Vedere noi li ...



8 commenti:

  1. Grazie a Lorenzo Dell uva per le foto.

    RispondiElimina
  2. Bambini che non hanno alcuna colpa.
    Le loro colpe sono le nostre.

    soltanto le nostre.

    RispondiElimina
  3. Nel nostro piccolo possiamo fare tanto.

    Come ad esempio evitare gli sprechi durante le feste.

    Non essere legati allo spendere facile e all estremo consumismo.

    Mangiare il giusto necessario.
    Non buttare il cibo.
    Non sprecare.

    Non spendere per oggetti inutili e costosissimi.

    Donare parte a chi si impegna veramente per loro.

    Non buttare via vestiti o oggetti utili che possono ancora servire.

    Si.
    Sono daccordo con te su questo.


    E partire da una riflessione interiore.
    Riflettere su se stessi.


    Grazie.

    RispondiElimina
  4. ok , tutte belle parole , ma lunica cosa da fare è andare li e dare un aiuto diretto , no mandare un sms da 1 euro e sentirsi in pace , il vostro dio in questi momenti dove è? a qualsiasi religione crediate , se una cosa è bella è dio se è brutta nn è colpa sua , troppo facile....Ciao

    RispondiElimina
  5. Senza parole ... chi me la trova una giustificazione a tutto questo?La chiesa?I politici?I giornalisti?Se ognuno facesse,nel suo piccolo,il suo piccolo qualcosa invece di pensare solo a se stesso vivremmo in un mondo migliore.Hai fatto bene e mettere quelle immagini, la gente va sensibilizzata, non si può restare indifferenti.C'è bisogno di informazione, e ancor prima di umanità e rispetto.Anche a me viene da vomitare.

    RispondiElimina
  6. Spero ci sia proprio una giustizia divina...

    RispondiElimina
  7. ..come si puo fare finta di niente... come,sapendo ke ogni tre secondi muore una vita... con la colpa poi (come dice il video) di essere nati nella parte "sbagliata" del mondo... quella povera.. e se dico sbagliata è perkè per la maggiorparte delle persone è cosi ke la reputa.. noi stiamo bene.... noi ke facciamo parte del G8 stiamo bene... troppo bene per capire quanto è davvero sbagliato qst mondo... e per quanto gli okki di quei bambini arrivino dritti al cuore... è troppo poco perkè qualcosa davvero cambi...

    RispondiElimina
  8. possiamo anche noi cambiare qualcosa nel nostro piccolo.

    come le nostre abitudini allo spreco e all esagerazione.

    aver el umilta di accettare quello che abbiamo
    e di farci bastare quello che gia abbiamo.

    evitare gli sprechi durante le feste, le abbuffate durante le cene o i pranzi,
    mangiare senza gettare via il cibo in avanzo.

    avere attenzione nello spreco dell energia e dei combustibili.

    non e un decalogo
    e parlo per me in prima persona.
    io per primo mi sforzo di seguirle e di cambiare i miei atteggiamenti.

    e un mio pensiero che volevo condividere con coloro che leggono su questo blog.

    nel nostro piccolo
    non e un euro al cellulare che aiuta gli altri
    dico queste cose perche un euro con un sms aiuta la nostra coscienza
    non loro

    la nostra coscienza va plasmata nella nostra quotidianita.

    RispondiElimina

Per te

Ricordarti bambino ... Testo in lingua originale Here I go out to sea again The sunshine fills my hair And dreams hang in the ai...